I miei occhi sul tuo sguardo

TITOLO LIBRO: I MIEI OCCHI SUL TUO SGUARDO (poesie e immagini)
TITOLO CD: VOGLIO LA LUNA

Premessa

Conosco don Agostino dal 1974, quando frequentavo la prima media a Cesenatico, dove lui insegnava Religione ed era riferimento autorevole per noi ragazzi anche fuori dall’ambiente scolastico.

Mi hanno colpito subito la sua straordinaria ricchezza di contenuti e la vivace abilità nel comunicarli. Trasmetteva con entusiasmo le verità di fondo a cui era ancorato, in modo sempre nuovo, puntuale e concreto. Le poesie qui pubblicate (in ordine cronologico, dal 1975 al 2007) sono un assaggio di quanto ho ricevuto durante gli anni della mia giovinezza, che desidero condividere con coloro che vi si accosteranno per nutrirsene.

La raccolta testimonia la positività e la drammaticità del Mistero nella realtà quotidiana. Ringrazio gli amici della fraternità sacerdotale “Cardinal Schuster” e laicale “S. Giovanni Bosco” per avere incoraggiato la pubblicazione, in particolare Fabiola Buratti e Massimiliano Fabbri per il coordinamento e la correzione delle bozze, Gianfranco Lauretano per la sua preziosa collaborazione.

Don Giovanni Savini
Presidente de “La Società dell’Allegria”

Introduzione

Queste “immagini” di don Agostino Tisselli, queste parole di riflessione e di amore per Dio e per la vita, si possono secondo me tranquillamente chiamare poesie. Dobbiamo infatti ripulire la nostra mentalità da un’idea troppo scolastica, arida, intellettualistica di poesia. La poesia è fatta di parole particolari, che non sono né più colte o raffinate, né più ermetiche o astratte; la poesia è fatta di parole accese dall’esperienza. Perciò quando le poesie sono vere, chiunque può capirle, non occorre affatto chissà quale titolo di studi.

Nella poesia le parole bruciano di una vita intensa, di un’esperienza pienamente vissuta, tanto da diventare esperienza essa stessa. La poesia è una parola che diventa esperienza nel momento esatto in cui è pronunciata. Per questo, ripeto, queste parole di don Ago contengono l’elemento fondamentale per poterle chiamare poesie. E infatti, leggendole, noi facciamo esperienza di una domanda continua, di un rapporto col mondo che non censura nulla, neanche i momenti di stanchezza o debolezza – che non divengono mai di dubbio, però.

E soprattutto facciamo esperienza di una bellezza presente: del mare, degli occhi di Dio, del volto dei tanti giovani che don Agostino ha incontrato e incontra nel suo instancabile lavoro educativo. Ma c’è un segreto, un cuore ancora più vero in questi testi, un’esperienza fondamentale: in ogni fatto o incontro, l’autore cerca di scoprire il nesso, il rapporto con l’Infinito. Anche nei momenti di difficoltà e persino di solitudine questa attenzione non viene meno. Questi momenti sono esplicitati senza vergogna, perché sono perfettamente umani e naturali.

Ma la bellezza di queste poesie sta nel non fermarsi al dato, ma tentare continuamente di collegarlo alla segreta stoffa che dà consistenza alla vita: basti per questo notare come spesso un testo si sviluppa per il finale, che prevede l’apparizione di Dio. Infine un’annotazione sulla qualità formale delle poesie di questo libretto, previsto per accompagnare un CD musicale: anch’esse cantano.

Anche solo dal punto di vista della voce, infatti, nel leggerle noi immaginiamo un cuore appassionato del mondo, vitale, impegnato, che si stupisce nello scoprire la bellezza della vita e della propria vocazione dietro ogni cosa. E così anche noi, leggendole tutto d’un fiato (come viene da fare) è come se cantassimo a quella Bellezza di cui, ad ascoltare don Ago, è intrisa tutta la terra.

Gianfranco Lauretano

Acquista Online

Libro + Cd € 10,00
Formato 14,5 x 21
Pagine 32


Disponibili i testi del CD

Ascolta l’anteprima di alcune tracce del CD